Metodi di cottura


Esistono essenzialmente tre tipologie di cottura che possono essere usate indistintamente con i barbeque da noi poposti a seconda del piatto che si vuole preparare; la cottura diretta, la cottura indiretta e l'affumicatura.


Cottura diretta

La cottura diretta si effettua con l'esposizione del cibo da cucinare al calore proveniente dal fuoco o dalla brace ponendolo direttamente al di sopra di essa ad una distanza più o meno grande. Questo tipo di cottura si svolge a temperature molto alte (superiori a 250°C), e con tempi brevi, è tipica della comune grigliata e basa il raggiungimento di un buon risultato sulla scelta della materia prima, sulla sua marinatura, e sull'abilità del cuoco a non bruciare il cibo.

cottura diretta

Si può praticare su qualsiasi barbeque, sia a gas che a carbonella, e quindi con tutti i modelli Chargriller e ProQ. In questi barbeques, come in altri provvisti di coperchio, si consiglia una passata su ogni lato del cibo in cottura a coperchio aperto, in modo da chiudere i pori, e terminare la cottura a coperchio chiuso. In questo modo la cottura risulterà più uniforme.
Nei modelli Proq, essendo il braciere non regolabile in altezza, la regolazione della distanza del cibo dalla carbonella può essere aumentata montando l'anello della prima camera di cottura senza inserire la vasca dell'acqua.



Cottura indiretta

Con questo tipo di cottura il cibo cuoce in modo molto più “gentile” ad una temperatura di circa 140°C e come in un forno convettivo.
Per questo metodo si necessita di un barbeque provvisto di coperchio. Nel caso degli affumicatori Proq, la preparazione è molto semplice: basta montare la prima camera di cottura sopra il braciere, installare la vasca per l'acqua, riempirla, appoggiarvi sopra la griglia, il cibo ed il coperchio ed il gioco è fatto.
Per i modelli Chargriller il carbone deve essere posto nel braciere tutto spostato verso la presa d’aria, dall’altra parte del braciere deve essere appoggiato un piatto o un contenitore metallico contenente acqua o una soluzione di acqua e birra o brodo con l’aggiunta di erbe aromatiche.

cottura indiretta

Una volta fatta la brace si sposta il braciere nella posizione più bassa e il cibo si dispone sulle griglie di cottura sopra al contenitore con l’acqua. Su tutti i modelli Chargriller e sul Frontier e Excel20 ProQ si regola la temperatura agendo sulle prese d’aria. Bisogna assicurasi di tanto in tanto che il liquido nel contenitore metallico o nella vasca non evapori completamente ed aggiungetene del nuovo nel caso sia necessario. Per aggiungere un tocco di “affumicato” al gusto dei vostri piatti potete aggiungere al carbone delle scaglie di legno meglio se imbevuto d’acqua. Con questo metodo di cottura i tempi sono decisamente più lunghi (almeno qualche ora) ed aprire il coperchio del barbeque allunga ulteriormente questi tempi, si deve cercare quindi di minimizzare al massimo le aperture.



Affumicatura a caldo

L’affumicatura a caldo è comunemente anche chiamata BASSA e LENTA; bassa perché il cibo viene cotto a temperature tra i 95°C ed i 120°C e lenta perché cuocendo a bassa temperatura si richiedono tempi di cottura più lunghi. Questo tipo di cottura permette di cuocere qualsiasi tipo di carne e produce cibi molto gustosi e tenerissimi.
Gli affumicatori Proq sono progettati principalmente per questo tipo di cottura.
proq Per i modelli Chargriller l'affumicatura a caldo di ottiene installando il Side Fire Box. Il SFB non è altro che un piccolo barbeque secondario in cui si fa la brace e i cui fumi caldi entrano nel corpo del barbeque principale tramite la presa d'aria

SFB

Con questo metodo di cottura i tempi sono molto lunghi (svariate ore) ed aprire il coperchio del barbeque allunga ulteriormente questi tempi, si deve cercare quindi di minimizzare al massimo le aperture ed ottimizzare la cottura cercando di mantenere la temperatura più costante possibile. Per fare ciò l'ausilio di una sonda termometrica wireless permette una gestione decisamente più confortevole.


Argomenti di interesse

Metodi di cottura
Esistono essenzialmente tre tipologie di cottura che possono essere usate indistintamente con i barbeque da noi poposti a seconda del piatto che si vuole preparare.


Tempi e temperature di cottura.
Sono le due variabili più importanti per la produzione di pietanze succulente e cotte "al punto giusto".

Legni per affumicatura
Non tutte le essenze di legno si possono usare per affumicare il cibo, alcuni potrebbero anche essere velenosi. Ogni legno ha carattristiche peculiari e dona al cibo aromi diversi.


I marchi trattati
Abbiamo detto che sono leaders nel loro settore, ora spendiamo qualche parola per sapere chi sono e da dove vengono.

NOTIZIE RECENTI

MENU VELOCE